Back to all Post

“Capri, un mosaico” di Ernesto Mazzetti

Copertina Capri un mosaico_Ernesto Mazzetti, Edizioni La Conchiglia, 2022

Capri: un mosaico. Memorie isolane di protagonisti e comprimari è il titolo del nuovo libro di Ernesto Mazzetti che sarà presentato sabato 7 maggio (ore 18.00) alla Fondazione De Felice al Teatro a Palazzo Donn’Anna

Dopo i saluti di Marina Colonna, Presidente Fondazione Ezio De Felice, insieme all’autore, interverranno: lo storico Carlo Knight, Vincenzo De Gregorio Preside della Facoltà di musica della Santa Sede in Roma, Titti Marrone scrittrice e docente Scuola di Giornalismo presso l’Università Suor Orsola Benincasa e Antonello Paolo Perillo vice direttore TGR.

Il libro, appena pubblicato da Edizioni La Conchiglia, offre un nostalgico mosaico raffigurante la Capri d’altri tempi. Attraverso il racconto di sessantacinque personaggi che hanno incrociato la sua vita caprese, Mazzetti rivela anche involontariamente i suoi gusti e le sue passioni e, come scrive l’eminente storico e saggista Carlo Knight nella prefazione al libro, l’autore “inventa, senza accorgersene, un nuovo genere artistico-letterario.”

Le tante personalità narrate nel libro divengono così tessere musive di un vivace mosaico colorato che svela l’autoritratto dell’autore.

Mazzetti riunisce i personaggi che hanno composto quello che lui definisce il “patrimonio umano” di cui ha goduto, non meno che dei patrimoni storici e paesaggistici, in sessant’anni di vita caprese, in due fasi temporali, dagli anni 50 ai 70 e quella che inizia negli 80, periodi cui corrispondono profonde trasformazioni del territorio, della società e della qualità della vita dell’isola. 

Ernesto Mazzetti si definisce giornalista e geografo: per oltre sessant’anni ha lavorato come redattore, direttore ed opinionista in quotidiani, riviste e Rai e, parallelamente, in un cinquantennio di vita universitaria ha insegnato e scritto oltre duecento tra libri e saggi di geografia umana. Ha studiato problemi di metropoli, specie del Sud Italia. E isole. Soprattutto Capri, dove risiede per meno del tempo che vorrebbe e alla quale ha dedicato libri ed articoli. Accumulando memorie di persone e di sentimenti.

Nella prefazione al libro Carlo Knight scrive ancora: “credo che non deve essere stato facile, per una persona concreta come lui, navigare in un oceano di sentimenti accompagnati dalla malinconia. L’anima analitica dello scienziato riappare invece nel capitolo intitolato «Dal mito alla metropoli», dove Capri viene ‘psicanalizzata’ e messa a nudo con preciso rigore. In poche righe, Mazzetti descrive magistralmente le trasformazioni del territorio, l’evoluzione della popolazione e la crescita dell’economia.”

Il volume, 260 pagine, è ricco di immagini di luoghi e dei personaggi e comprimari che compongono il “mosaico” umano descritto da Mazzetti.

Add Your Comment

Fondazione De Felice –  © 2020. Tutti i diritti riservati – 
Privacy Policy | Credits