Back to all Post

Colloqui Malatestiani

Venerdì 3 novembre e sabato 4 novembre alla Fondazione Ezio De Felice si terrà il Colloquio di poesia
dell’Associazione Sigismondo Malatesta, dal titolo “Frammenti di un canto amoroso. Varianti della tradizione lirica nella poesia del Novecento”.

La tradizione lirica deve al petrarchismo l’invenzione di un linguaggio amoroso che la poesia europea rimodulerà di continuo nei secoli successivi contaminandosi con modelli alternativi e dando vita a forme sempre diverse. 

Queste numerose metamorfosi variano dalla concezione naturalistica dell’amore che scommette sull’appagamento del desiderio sensuale, a quella dell’amore coniugale, eticamente regolato, fino all’amor sublime alimentato da una dimensione spirituale che eleva gli amanti verso un’estasi quasi mistica. Le ritroviamo nella poesia decadente, dove convivono passione, dolore e tormento, perdita e furore, fusi in un linguaggio oscuro e, a volte, crudele; o ancora, e siamo già al secolo scorso, quando la poesia d’amore esprime senza veli il desiderio erotico sentito come necessario, e canta un oggetto d’amore tangibile, materiale: “m’occorreva avere accanto il tuo corpo”, protesta Kavafis. 

Il Colloquio, dunque, si propone di rivisitare queste molteplici declinazioni della lirica amorosa del Novecento in continuità o in discordanza con il passato. Un secolo in cui le figure del linguaggio poetico hanno rigenerato la tradizione dando nuove configurazioni ad antichi topoi, e hanno inventato quelle asimmetrie e quelle simmetrie, il mosaico e i frammenti, che caratterizzano lo stile di molte liriche moderne e ridisegnano lo spazio poetico dell’esperienza amorosa in forme nuove e sorprendenti.

Add Your Comment

Fondazione De Felice –  © 2020. Tutti i diritti riservati – 
Privacy Policy | Credits